Anffas Onlus ha realizzato un progetto

che si chiama Io Cittadino.

Io Cittadino è terminato il 19 settembre 2016.

Con questo progetto Anffas Onlus ha voluto aiutare

tutte le persone con disabilità intellettiva

a capire come poter diventare Auto-Rappresentanti                                                             

e a capire come far rispettare i propri diritti di cittadini italiani.

Essere Auto-Rappresentanti vuole dire

che le persone con disabilità intellettiva

si rappresentano in prima persona

e spiegano agli altri ciò che desiderano.

In Italia non esiste una associazione di Auto-Rappresentanti.

Con questo progetto Anffas vuole creare

la prima associazione di Auto-Rappresentanti italiana

e per questo nel progetto lavoreranno

molte persone con disabilità intellettiva di tutta Italia.

Per fare questo progetto

Anffas Onlus è stata aiutata da una grande associazione

di Auto-Rappresentanti europei

che lavora già da molti anni.

Questa associazione si chiama EPSA.

EPSA vuol dire Piattaforma europea degli autorappresentanti.

Con questo progetto

le persone con disabilità hanno potuto imparare

quali sono i loro diritti,

come possono migliorare la loro vita,

la vita degli altri cittadini e la vita di tutta la società.

Anche le persone senza disabilità possono imparare molte cose.

Ad esempio possono capire

che le persone con disabilità intellettiva possono fare molte cose,

che sono dei cittadini come tutti gli altri,

che hanno gli stessi diritti delle altre persone,

che possono aiutare tutta la società.

Il progetto quindi ha vuole aiutare tutti i cittadini

a capire che tutte le persone hanno gli stessi diritti

e che possono lavorare insieme per migliorare la società.

Io Cittadino! è stato presentato a Roma il 10 dicembre 2015

in un albergo che si chiama Grand Hotel Palatino

e che si trova in via Cavour 213.

Durante l’evento si è parlato di cosa è l’Auto- Rappresentanza

e di perché è importante per le persone con disabilità intellettiva.

Si è parlato del progetto

e ci sono stati dei lavori di gruppo.

A questi gruppi hanno partecipato,

persone con disabilità e persone senza disabilità.

Alla fine della giornata si è paralto di cosa è successo nei gruppi.

Il 22, 23 e 24 febbraio

e il 9, 10 e 11 marzo,

c’è stata a Roma la prima formazione del progetto.

Nei mesi scorsi si sono incontrate

le persone che hanno partecipato al progetto

e hanno parlato di cosa è il progetto Io Cittadino!,                                                         

di cosa sono e cosa fanno gli auto-rappresentanti,             

della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità

e di molte altre cose del progetto.

I partecipanti alla formazione hanno conosciuto

alcuni auto-rappresentanti europei.

Per esempio hanno conosciuto

Senada che è la presidente dell’Epsa,                                                                               

la Piattaforma Europea degli Auto-Rappresentanti,

ed Elisabeta, che è un consigliere Epsa.

Senada ed Elisabeta hanno spiegato

cosa vuol dire essere un auto-rappresentante

e quale è il loro lavoro.

L’evento finale del 19 settembre si svolto a Roma

al Centro Congressi Frentani. 

Durante l’evento finale è stato presentato

lo spot del Progetto.

Sono stati presentati i risultati del Progetto

la prima piattaforma italiana di autorappresentanti